Patologia del Diaframma

Il diaframma è un muscolo che costituisce la separazione tra cavità addominale e toracica, esso presenta un area fibromembranosa centrale e una componente contrattile periferica la quale trova inserzione sulle coste e sulla colonna vertebrale. Vi si riconoscono tre principali forami: lo iato esofageo, lo iato aortico e il foro della vena cava inferiore. L'innervazione è a carico del nervo frenico, ramo del plesso brachiale.

Paralisi
La paralisi diaframmatica monolaterale o bilaterale è una grave condizione caratterizzata da intensa dispnea. Viene perso il 60% della capacità polmonare. Di solito è una condizione monolaterale legata a danno del frenico in corso di chirurgia, per invasione metastatica o bilaterale in malattie neurodegenerative.
Relaxatio ed Eventratio costituiscono un importante diagnosi differenziale della paralisi monolaterale.

Ernie
Si definisce ernia la fuoriuscita di un viscere dalla sua sede naturale, le ernie diaframmatiche si sviluppano a cavallo di tale muscolo e possono essere jatali (da scivolamento o rotolamento) o non jatali (Morgagni e Bochdalek).
L'ernia di Morgagni interessa il seno retrocostoxifoideo, solitamente asintomatica, interessa l'adipe peridiaframmatico. L'ernia di Bochdalek è posteriore sinistra, spesso sintomatica con un erniazione che può interessare interi organi come anse del tenue, surrene ecc..